8° LessiniaSport - 6-7 aprile 2018
scegli l'edizione >> 
 
   
   
 
Locandina - Programma - Regolamento - Iscrizione - Percorso - Distanze e tempi - Elenco iscritti - Guida dello spettatore - Accredito stampa - Hotel convenzionati
 
 
PARTNERSHIP 2018 RCV E GR.B RALLYELEGENDEN
03/05/2018
BISARCHE DALL'ITALIA E TARIFFE AGEVOLATE
Confermata anche per il 2018 la partnership tra il Rally Club Valpantena e la manifestazione austriaca GR. B Rallyelegenden dedicata alle auto da rally degli anni d'oro.
L'evento, rivisitato nel percorso e nella logistica, si svolgerà i prossimi 6 e 7 luglio a Melk (A), ridente località celebre per lo spettacolare castello che sovrasta la cittadina. 14 prove speciali, con oltre 125km cronometrati, costituiranno la crema di questo evento, ricavato sia su speciali tradizionali, sia su circuito, per offrire divertimento ai piloti e spettacolo al pubblico.
Grazie alla collaborazione con Silvio Carenini, saranno organizzate delle bisarche in partenza da Padova e gli organizzatori hanno predisposto di mettere a disposizione un albergo per gli equipaggi italiani con tariffe agevolate su iscrizione, alloggio e trasporto.
Per informazioni e dettagli sulla partecipazione sarà possibile contattare il Rally Club Valpantena al numero 348.0811712
 
GIGI PIROLLO A GREZZANA IL 9 MAGGIO
27/04/2018

GREZZANA (VR) 27.04.2018 – Una imperdibile serata attende tutti gli appassionati di rally di Verona. Grazie al Rally Club Valpantena, Gigi Pirollo presenterà il suo libro “Una curva lunga una vita”, edito da Giorgio Nada Editore, mercoledì 9 maggio alla Just Italia di Grezzana alle ore 21:00.

Il famoso ed apprezzato navigatore di Castelfranco Veneto, amico del Rally Club Valpantena fino dagli inizi della sua carriera, ha accettato l'invito del club guidato da Roberto “Bob” Brunelli, Sergio Brunelli, Gianurbano Bellamoli, Paolo Saletti e Alberto Zanchi e presenterà il libro nel quale ha racchiuso aneddoti, immagini e storie della sua lunga vita da corsa iniziata nel 1974 e ancora in attività grazie anche al ruolo di Supervisore ACI Sport da poco intrapreso.

La serata vivrà tra sicure emozioni e densi momenti di amarcord e passione. Gigi racconterà cosa si nasconda dietro a “Una curva lunga una vita”, mostrando fotografie fra i cui colori sono racchiusi ricordi di una carriera sempre in prima linea con piloti del calibro di Alex Fiorio, Andrea Zanussi, Adartico Vudafieri, Michele Alboreto, Piero Liatti, Dindo Capello, Marco Bonanomi e Gianfranco Cunico. Proprio il pilota vicentino, con il quale il binomio è stato tanto ferreo quanto celebre, sarà presente alla serata organizzata dal Rally Club Valpantena perché, come ha detto lo stesso Pirollo: “non avrei fatto quello che ho fatto senza tutti i “miei” piloti”.

Dopo la presentazione, Pirollo si tratterrà per firmare le copie del libro e sarà possibile per chi fosse interessato acquistarne una copia.

La serata, ad ingresso gratuito, si concluderà con un brindisi conviviale.
 
MOZZI-SAVOLDELLI CENTRANO L'8° LESSINIASPORT
07/04/2018
BOSCO CHIESANUOVA (VR) 07.04.2018 – L'8° LessiniaSport è di Giordano Mozzi e Oscar Savoldelli sulla Opel Kadett GTE per i colori del Progetto M.I.T.E. Il pilota mantovano ha centrato per la terza volta il successo nella manifestazione organizzata dal Rally Club Valpantena con fulcro logistico a Bosco Chiesanuova, in Lessinia. La sua vittoria, arricchita dal successo in 8^ Divisione, ha il sapore del trionfo, dato che per la prima volta in questa gara, dopo tanti anni di tentativi, il Progetto M.I.T.E. ha potuto scrivere il suo nome nella casella più prestigiosa dell'Albo d'Oro.

Il team guidato da Gilberto Pozza si è presentato all'appuntamento inaugurale del Trofeo Tre Regioni con ben sei equipaggi, intenzionato a sfatare il mito che nelle edizioni scorse ha sempre visto i suoi portacolori arrivare ad un soffio dal successo. L'accoppiata Mozzi-Savoldelli non ha tradito le aspettative, vincendo al termine di una sfida esaltante con tutti i principali protagonisti della specialità che si sono più volte scambiati di posizione.

A decidere le sorti di questa ottava edizione è stata sicuramente la doppia ripetizione della PCT “Valdiporro”, che nella serata di venerdì ha tratto in inganno tanti specialisti e ha alzato di molto le medie di penalità. Basti pensare che Senna lo scorso anno vinse con 28 penalità totali, mentre Mozzi si è imposto quest'anno con 47 penalità totali.

Una gara quindi molto bella e tecnicamente difficile quella disegnata dal Rally Club Valpantena, apprezzata dai piloti e dal pubblico, che ha visto 82 vetture al traguardo su 103 partenti. «Siamo davvero molto soddisfatti» ha detto il presidente del Comitato Organizzatore, Roberto “Bob” Brunelli, «questa è stata un'edizione molto particolare del LessiniaSport, che ha aperto di fatto la stagione delle regolarità sport e ha dovuto recepire per prima le nuove normative, compresa quella del tracking GPS. Dobbiamo ringraziare le amministrazioni comunali, in modo particolare quella di Bosco Chiesanuova che ha permesso lo spettacolo serale a Valdiporro, la partenza e l'arrivo, assieme ai tanti volontari e a tutto lo staff che hanno lavorato con dedizione per realizzare un altro stupendo weekend di sport e aggregazione intorno alle auto storiche da rally. Questo è il risultato che ci da più soddisfazione».

Al secondo posto, dopo essere stati a lungo primi, Andrea Giacoppo e Nicolò Marin (Lancia Fulvia HF/Team Bassano) che non sono riusciti nemmeno quest'anno a sbancare il LessiniaSport. Nonostante una gara davvero al top, forse tra i pochi a non farsi trarre in inganno dai pressostati in notturna, hanno chiuso secondi, e primi in 5^ Divisione, dopo il terzo posto del 2016 e 2017, staccati di 3 penalità.

Terzi a 6 penalità, e primi in 6^ Divisione, Maurizio Senna e la navigatrice veronese Francesca Zanchi, figlia del celebre “Zio”, tra i fondatori del Rally Club Valpantena. Il pilota di Sant'Angelo Lodigiano sulla BMW 2002 TII della Scuderia Palladio Historic ha patito le 13 penalità accusate sulla PCT1, ma ha inanellato una superba giornata al sabato che gli ha permesso di tornare di prepotenza sul podio.

Quarti i vincitori del 2016 Mauro Argenti e Roberta Amorosa (Porsche 911 S/Scuderia Palladio Historic) staccati di 13 penalità. Anche la loro gara è stata molto positiva, e lo dimostrano i distacchi che dopo il quarto posto sono un po' più lunghi, prova di un livello di competitività sempre più alto.
Quinti assoluti a 22 penalità e ancora una volta primi tra i veronesi, i portacolori della neonata scuderia A.C. Verona Historic Daniele Carcereri e Alessandro Maresca su Opel Kadett GSI. Carcereri ha portato in alto i colori di Verona dimostrando anche in questa occasione di essere uno dei migliori interpreti delle regolarità sport veronesi.

A completare la top ten Iula-Cocconcelli (Opel Kadett GTE/Team Bassano) sesti a +34 penalità, Maiolo-Paracchini (Porsche 911 RSR/Loro Piana Classic Car Team) settimi a +36 penalità, Butti-Lazzari (MG B GT Sebring/A.C. Verona Historic) ottavi a +47 penalità, Turri-Garavello (Fiat 128/Progetto M.I.T.E.) noni a +70 penalità e Franchini-Coato (Volkswagen Golf GTI/Scuderia Palladio Historic) decimi a +81 penalità.

Così gli altri successi di Divisione: Uhrik-Uhrik (ŠKODA 1000 MB/Murallyng Classic), dalla Repubblica Ceca, hanno conquistato la 1^ Divisione e hanno portato a casa anche il premio speciale per gli equipaggi stranieri. Apprezzate le loro parole al termine, che hanno elogiato la manifestazione veronese. In 2^ Divisione centro di Ceriani-Ceriani (Lancia Fulvia Coupè), mentre in 4^ Divisione successo di Butti-Lazzari. 7^ Divisione a Maiolo-Paracchini, mentre in 9^ Divisione bella la vittoria del giovane Giovanni Nicolis, in equipaggio con Simone Brunelli (BMW 320I/Scaligera Rallye).

Bella la storia del primo equipaggio femminile al traguardo quello composto da Stefania Biacca, al debutto assoluto come pilota, ed Elisabetta Russo (Lancia Fulvia HF/Progetto M.I.T.E.). Stefania, abitualmente navigatrice del marito Giordano Mozzi, ha disputato una gara notevole, chiusa in ventisettesima posizione assoluta con buone medie di penalità. Che sia questo il preludio di una prossima sfida in famiglia?

Grazie alla partnership con Verona Legend Cars, il Rally Club Valpantena ha voluto premiare anche il 36° equipaggio assoluto, in onore dei primi 36 anni del Club, il più longevo rally club d'Italia. Domenico e Barbara Gregorelli (Lancia Fulvia Coupè/Pavia Rally Club Autostoriche) hanno così portato a casa l'iscrizione gratuita al primo Trofeo Verona Legend Cars, manifestazione che si terrà all'interno dell'omonima fiera il prossimo 5 maggio 2018.

Tra le scuderie successo della Scuderia Palladio Historic davanti al Progetto M.I.T.E. E al Team Bassano.


 
ISCRIZIONE GRATUITA AL PRIMO TROFEO VERONA LEGEND CARS
07/04/2018
Il Comitato Organizzatore comunica che l'equipaggio classificatosi al 36° posto assoluto (età del Rally Club Valpantena), si aggiudica l'iscrizione gratuita al Primo Trofeo Verona Legend Cars che si svolgerà in Fiera di Verona il 5 maggio 2018.
 
CLASSIFICA PROVVISORIA DOPO LA PCT10 VELO VERONESE 2
07/04/2018
1 - 6 MOZZI GIORDANO / SAVOLDELLI OSCAR DONATO - PROGETTO MITE - OPEL KADETT GTE
2 - 103 GIACOPPO ANDREA / MARIN NICOLO' - TEAM BASSANO - LANCIA FULVIA HF +3,00
3 - 90 SENNA MAURIZIO / ZANCHI FRANCESCA - SCUDERIA PALLADIO HISTORIC - BMW 2002 TII +5,00
4 - 101 ARGENTI MAURO / AMOROSA ROBERTA - SCUDERIA PALLADIO HISTORIC - PORSCHE 911 S +12,00
5 - 82 CARCERERI DANIELE / MARESCA ALESSANDRO - A.C. VERONA HISTORIC - OPEL KADETT GSI +16,00
6 - 14 MAIOLO MARCO / PARACCHINI MARIA TERESA - LORO PIANA CLASSIC CAR TEAM - PORSCHE 911 RSR +26,00
7 - 117 IULA PIETRO / COCCONCELLI WILLIAM - TEAM BASSANO - OPEL KADETT GTE +33,00
8 - 106 BUTTI GUIDO / LAZZARI MARCO - A.C. VERONA HISTORIC - MG B GT SEBRING +37,00
9 - 110 TURRI GIACOMO / GARAVELLO CRISTIAN - PROGETTO MITE - FIAT 128 +62,00
10 - 81 FRANCHINI EZIO / COATO GABRIELLA - SCUDERIA PALLADIO HISTORIC - VOLKSWAGEN GOLF GTI +65,00
 
LA PRIMA GARA IN ITALIA DI REGOLARITÀ SPORT CHE UTILIZZA IL SERVIZIO TRACKING GPS.
07/04/2018
Aci Sport ha introdotto nel regolamento del 2018, per le gare di Regolarità Sport, l'utilizzo del servizio di Tracking GPS come ulteriore misura di sicurezza per gli equipaggi. Tutte le vetture iscritte, compresi gli apri-pista e le vetture di servizio, sono dotate di un transponder GPS che riceve il segnale da 4 satelliti per rilevare la presenza in tempo reale della vettura sul percorso di gara. La ditta RDS Srl di Caltanissetta ha sviluppato uno specifico software che permette alla Direzione di Gara di visualizzare su uno schermo, in tempo reale, la posizione esatta di tutti gli equipaggi.
Il transponder, oltre a trasmettere la posizione della vettura, è provvisto di un pulsante SOS che utilizza contemporanemente due protocolli di trasmissione diversi e paralleli. Un protocollo è il GPRS e l'altro protocollo è SMS. Entrambi inviano un messaggio con le corrette coordinate geografiche dell'equipaggio in difficoltà. Quindi in Direzione di Gara, oltre ai già numerosi accorgimenti per la sicurezza dell'equipaggio, si aggiunge questa nuovo tecnologia per migliore la sicurezza nelle gare.
 
CLASSIFICA PROVVISORIA DOPO LA PCT7 ANGHETAL 2
07/04/2018
1 - 6 MOZZI GIORDANO / SAVOLDELLI OSCAR DONATO - PROGETTO MITE - OPEL KADETT GTE
2 - 103 GIACOPPO ANDREA / MARIN NICOLO' - TEAM BASSANO - LANCIA FULVIA HF +3,00
3 - 101 ARGENTI MAURO / AMOROSA ROBERTA - SCUDERIA PALLADIO HISTORIC - PORSCHE 911 S +10,00
4 - 90 SENNA MAURIZIO / ZANCHI FRANCESCA - SCUDERIA PALLADIO HISTORIC - BMW 2002 TII +15,00
5 - 14 MAIOLO MARCO / PARACCHINI MARIA TERESA - LORO PIANA CLASSIC CAR TEAM - PORSCHE 911 RSR +23,00
6 - 82 CARCERERI DANIELE / MARESCA ALESSANDRO - A.C. VERONA HISTORIC - OPEL KADETT GSI +24,00
7 - 106 BUTTI GUIDO / LAZZARI MARCO - A.C. VERONA HISTORIC - MG B GT SEBRING +26,00
8 - 117 IULA PIETRO / COCCONCELLI WILLIAM - TEAM BASSANO - OPEL KADETT GTE +31,00
9 - 81 FRANCHINI EZIO / COATO GEBRIELLA - SCUDERIA PALLADIO HISTORIC - VOLKSWAGEN GOLF GTI +40,00
10 - 110 TURRI GIACOMO / GARAVELLO CRISTIAN- PROGETTO MITE - FIAT 128 +41,00
 
CLASSIFICA PROVVISORIA DOPO LA PCT5 BOSCOCHIESANUOVA 1
07/04/2018
1 - 6 MOZZI GIORDANO / SAVOLDELLI OSCAR DONATO - PROGETTO MITE - OPEL KADETT GTE
2 - 103 GIACOPPO ANDREA / MARIN NICOLO' - TEAM BASSANO - LANCIA FULVIA HF +2,00
3 - 101 ARGENTI MAURO / AMOROSA ROBERTA - SCUDERIA PALLADIO HISTORIC - PORSCHE 911 S +11,00
4 - 106 BUTTI GUIDO / LAZZARI MARCO - A.C. VERONA HISTORIC - MG B GT SEBRING +15,00
5 - 90 SENNA MAURIZIO / ZANCHI FRANCESCA - SCUDERIA PALLADIO HISTORIC - BMW 2002 TII +15,00
6 - 82 CARCERERI DANIELE / MARESCA ALESSANDRO - A.C. VERONA HISTORIC - OPEL KADETT GSI +21,00
7 - 81 FRANCHINI EZIO / COATO GEBRIELLA - SCUDERIA PALLADIO HISTORIC - VOLKSWAGEN GOLF GTI +22,00
8 - 14 MAIOLO MARCO / PARACCHINI MARIA TERESA - LORO PIANA CLASSIC CAR TEAM - PORSCHE 911 RSR +22,00
9 - 117 - IULA PIETRO / COCCONCELLI WILLIAM - TEAM BASSANO - OPEL KADETT GTE +24,00
10 - 110 - TURRI GIACOMO / GARAVELLO CRISTIAN - PROGETTO MITE - FIAT 128 +32,00
 
103 PARTENTI ALL'8° LESSINIASPORT
06/04/2018
BOSCO CHIESANUOVA (VR) 06.04.2018 – Manca pochissimo alla partenza dell'8° LessiniaSport, la manifestazione di Regolarità Sport organizzata dal Rally Club Valpantena, appuntamento inaugurale del Trofeo Tre Regioni.

Al termine delle verifiche sportive e tecniche saranno 103 i concorrenti che scatteranno questa sera alle 20:31 dalla pittoresca piazza centrale di Bosco Chiesanuova, paesino arroccato sui monti Lessini, la zona che da il nome alla manifestazione. Fra i tre equipaggi che non si sono presentati alle verifiche, pesa il nome di Leonardo Fabbri, che avrebbe sicuramente potuto dire la sua in classifica.

Non mancherà comunque lo spettacolo con tante vetture pronte a offrire grande spettacolo e divertimento per il pubblico. Questa sera doppio passaggio sulla PCT “Valdiporro” in notturna (20:39 e 22:54) con sosta intermedia a Bosco Chiesanuova per poter ammirare da vicino le vetture e i protagonisti.

Dopo il riordino notturno di stanotte a Bosco Chiesanuova, ripartenza domattina alle ore 9:31 per altre 9 P.C.T: “Anghetal”, “Costa”, “Velo Veronese” da ripetere due volte, e “Bosco Chiesanuova” da ripetere per tre volte.
 
ONLINE ELENCO ISCRITTI IN ATTESA DI APPROVAZIONE
30/03/2018
BOSCO CHIESANUOVA (VR) 30.03.2018 – Manca solo il fine settimana di Pasqua e poi sarà nuovamente la volta del LessiniaSport. L'ottava edizione della Regolarità Sport organizzata dal Rally Club Valpantena, round di apertura del Trofeo Tre Regioni 2018 si disputerà venerdì 6 e sabato 7 aprile a Bosco Chiesanuova, sui Monti Lessini a nord di Verona.

Il Comitato Organizzatore ha pubblicato oggi sul sito ufficiale www.rallyclubvalpantena.it l'elenco iscritti provvisorio che sarà ufficializzato nei giorni appena dopo Pasqua. Saranno 105 i concorrenti che si sfideranno sul percorso tecnico e spettacolare che già negli anni scorsi ha ricevuto tanti complimenti dai piloti per la sua dinamicità e per lo sviluppo delle prove cronometrate che si susseguono molto veloci.

Confermate alcune delle già annunciate vetture più belle al via. Con il n. 1 un autentico pezzo da museo, la Lancia Rally 037 di “Febis”-Virton (Team Bassano), l'esemplare che Attilio Bettega e “Icio” Perissinot portarono al secondo posto nel Rallye Sanremo 1984. Molto bella anche la Fiat 131 Abarth di Menegolli-Zambelli (VPN Motorsport), replica Alitalia, che dopo tanti mesi di officina e lo sfortunato debutto allo scorso Revival Rally Club Valpantena si ripresenta ai nastri di partenza per provare a lasciare il segno.

Bella e particolare la Toyota Celica ST165 di Gasparini-Marzocchi (New Rally Team), replica Sainz-Moya al Rally El Corte Ingles 1989. Gradito il ritorno, dopo anni di assenza in gara, dei fratelli Gianluca e Giorgio Pesavento sulla loro Ford Sierra Cosworth, mentre amarcord dei tempi d'oro quello offerto dalle due vetture in livrea “Quattro Rombi” di Miglioranzi-Davi (Fiat 131 Abarth/Scaligera Rallye) e Miglioranzi-Oprandi (Fiat Ritmo 75) entrambe vetture con passato competitivo. Per il pubblico da gustare il “trittico delle meraviglie” composto da Turazza-Turazza (Pro Energy Motorsport), Faccio-Gaio (Pro Energy Motorsport), Campara-Valbusa (Scaligera Rallye) che oltre ad offrire spettacolo vanno annoverati tra gli equipaggi outsiders che possono dire la loro in classifica, come successo anche in altre edizioni.

Scorrendo la lista degli iscritti tante altre vetture che faranno divertire il pubblico e tornare la mente agli Anni d'Oro. Porsche 911, Audi, Opel Kadett e Ascona, una folta pattuglia di BMW M3, Alfa Romeo, Autobianchi e ovviamente Lancia. Menzione speciale per Filippo Cattilino, figlio del celebre Luca, che proverà a inseguire la fortunata tradizione di famiglia. Sulle orme della famiglia anche Federico Fiorentini, che rappresenta l'omonima officina piuttosto celebre in queste zone.

Per la classifica assoluta, dopo le ultime combattutissime edizioni, anche per l'8° LessiniaSport sarà tutta questione di centesimi di secondo, forse meno. Occhi puntati sull'ennesima sfida tra Giordano Mozzi e Maurizio Senna, anche se entrambi saranno al via con nuovi navigatori. Mozzi, sulla Opel Kadett GTE per il Progetto MITE sarà affiancato da Oscar Savoldelli, mentre con Senna sarà in auto la giovane navigatrice veronese, e figlia d'arte, Francesca Zanchi, sulla BMW 2002 TII della Scuderia Palladio Historic. Terzo importante contendente alla sfida anche Mauro Argenti, che con Roberta Amorosa sulla Porsche 911S cercherà di bissare il successo del 2016.

Attenzione anche a Maiolo-Paracchini (Porsche 911 RSR/Loro Piana Classic Car Team), Carcereri-Maresca al debutto su Opel Kadett GSI (A.C. Verona Historic), Martini-Moscato (Fiat Uno 70/Progetto MITE) che hanno sfiorato l'affermazione in più di un'edizione e i fortissimi Giacoppo-Marin (Lancia Fulvia HF/Team Bassano) anche loro più volte vicini al successo. Della partita per lo scettro anche Iula-Cocconcelli (Opel Kadett GTE/Team Bassano), la particolare Volvo 144S del Progetto MITE di Leonardo Fabbri e Sonia Cipriani e, se in giornata, anche la Fiat 124 Abarth (Rally Club Team) del “Dottore” Francesco Marcolin, affiancato da Alberto Albieri e la Lancia Fulvia HF dei vincitori della prima edizione Ceriani-Ceriani.

Unico equipaggio tutto rosa al via quello di Stefania Biacca, nell'inedito ruolo di pilota, con Elisabetta Russo su Lancia Fulvia HF (Progetto MITE), mentre alla rara SKODA 1000 MB di Uhrik-Uhrik il compito di difendere i colori della Repubblica Ceca e della Murallying Classic, unico equipaggio non italiano ai blocchi di partenza.

L'elenco, in attesa dell'approvazione di ACI Sport, sarà ufficializzato dopo Pasqua sul sito www.rallyclubvalpantena.it.
 
ELENCO ISCRITTI... CI SIAMO QUASI
29/03/2018
L'elenco iscritti dell'8 #LessiniaSport è in fase di lavorazione e sarà pubblicato nella giornata di domani 😉
Rally Club Valpantena - Bosco Chiesanuova - 6-7 aprile 2018
 
CHIUSE LE ISCRIZIONI ALL'8° LESSINIASPORT
27/03/2018
BOSCO CHIESANUOVA (VR) 27.03.2018 – Si sono chiuse da poche ore le iscrizioni all'8° LessiniaSport, la manifestazione di regolarità sport organizzata dal Rally Club Valpantena che aprirà la stagione sportiva veronese della specialità i prossimi 6 e 7 aprile.

La gara, giunta alla sua ottava edizione, ha registrato centinaia di richieste di partecipazione e lo staff tecnico del Rally Club Valpantena è già al lavoro per definire l'elenco iscritti che sarà ufficializzato dopo Pasqua. Un affetto importante quello dimostrato dagli appassionati di Verona e non solo che porterà a Bosco Chiesanuova, fulcro della manifestazione, tante vetture interessanti direttamente dagli anni d'oro della disciplina: BMW, Opel, Lancia, Abarth, Porsche, Peugeot e alcuni modelli particolarmente degni di nota.

Spicca infatti la Lancia Rally 037 targata TO W67775 con cui Attilio Bettega e Maurizio “Icio” Perissinot chiusero al secondo posto il Rallye Sanremo 1984. La vettura, che sarà portata in gara da “Febis”, sarà sicuramente una delle più osservate del gruppo soprattutto per il suo importante pedigree. Sempre nel 1984 Bettega la portò al terzo posto nel Rally del Portogallo, mentre nel 1985 passò nelle mani di Mauro Pregliasco all'Acropolis Rally, terminato anzitempo per un'uscita di strada. Nel 1987 questo esemplare ha corso con Michele Rayneri al Targa Florio, Costa Smeralda, Lana, Piancavallo e Messina.

Scenografica anche la Toyota Celica GT-4 ST165 replica dell'esemplare che partecipò e vinse al Rally El Corte Ingles 1989, oggi Islas Canarias, con Carlos Sainz e Luis Moya. Il LessiniaSport sarà la prima uscita per quest'auto, guidata da Ovidio Gasparini, che interesserà sicuramente molti degli appassionati presenti sulle prove speciali.
Confermato in questi giorni anche il tracking GPS obbligatorio per tutte le vetture, come previsto dalle nuove normative della Regolarità Sport in vigore per la stagione sportiva ACI Sport 2018. Tutti i concorrenti saranno tenuti a noleggiare l'apparecchiatura direttamente alle verifiche sportive versando una quota parte ai gestori del servizio tracking GPS tramite gli organizzatori. Le apparecchiature saranno installate sulle vetture e dovranno essere riconsegnate al termine dell'evento.

L'evento prenderà il via venerdì 6 aprile con le verifiche sportive all'Hotel Frizzolan di Bosco Chiesanuova in programma dalle 14:30 alle 18:00 e le verifiche tecniche in Piazza della Chiesa dalle 15:00 alle 18:30. La partenza sarà data in Piazza della Chiesa alle 20:31 per le prime due PCT “Valdiporro 1” e “Valdiporro 2” in programma come prologo notturno. Sabato 7 aprile le restanti 9 PCT: “Anghetal”, “Costa”, “Velo Veronese” da ripetere per due volte e “Bosco Chiesanuova” da ripetere per tre volte. Arrivo sempre a Bosco Chiesanuova a partire dalle ore 18:31.


scarica questo comunicato in formato Pdf 
 
CHIUSE LE ISCRIZIONI AL 1° LESSINIACLASSIC
27/03/2018
BOSCO CHIESANUOVA (VR) 27.03.2018 – Chiuse le iscrizioni alla prima edizione del LessiniaClassic, manifestazione di regolarità classica che si svolgerà nella giornata di sabato 7 aprile sulle montagne della Lessinia.

L'evento, disegnato su un percorso particolarmente affascinante per i partecipanti per la sua bellezza naturalistica, vedrà i concorrenti sfidarsi su 30 prove cronometrate disseminate lungo gli oltre 200 chilometri di percorso.

Tra le domande di iscrizione che sono pervenute al Comitato Organizzatore, sono rappresentate numerose case automobilistiche, tra cui in primis Ferrari con un esemplare di Dino 208 GT4 degli anni Settanta, una coupè della casa del Cavallino derivata dalla più potente Dino 308 GT4. Secondo i numeri ufficiali della casa modenese, ne furono prodotti solo 840 esemplari, quindi la partecipazione di quest'auto al LessiniaClassic può considerarsi particolarmente interessante.

La manifestazione prenderà il via sabato 7 aprile da Bosco Chiesanuova alle 11:21 e affronterà un percorso che si svilupperà tra Valdiporro, Bocca di Selva, Velo Veronese, Corbiolo, Cerro Veronese, Lughezzano e la bassa Valpantena, con un riordino nella prestigiosa cornice delle Cantine Valpantena. L'arrivo a Bosco Chiesanuova è previsto dalle 20:43.
scarica questo comunicato in formato Pdf 
 
APERTE LE ISCRIZIONI ALL'8° LESSINIASPORT
01/03/2018
BOSCO CHIESANUOVA (VR) 01.03.2018 – Aperte oggi le iscrizioni all'8° LessiniaSport, la manifestazione di regolarità sport organizzata dal Rally Club Valpantena che apre la stagione sportiva veronese della specialità.
L'evento, con base a Bosco Chiesanuova, sui Monti Lessini a Nord di Verona, si svilupperà nelle giornate di venerdì 6 e sabato 7 aprile per una due giorni di intenso amarcord storico reso possibile dalle vetture dell'epoca d'oro dei rallyes che parteciperanno alla manifestazione, che come primo scopo ha quello di far rivivere gli anni in cui la specialità era prima di tutto passione.
L'evento prenderà il via venerdì 6 aprile con le verifiche sportive all'Hotel Frizzolan di Bosco Chiesanuova in programma dalle 14:30 alle 18:00 e le verifiche tecniche in Piazza della Chiesa dalle 15:00 alle 18:30. La bandiera tricolore, che sancisce la partenza della manifestazione, si alzerà sul cofano della prima vettura in Piazza della Chiesa alle 20:31. I concorrenti, con il buio della notte e i fari accesi, disputeranno un doppio passaggio sulla PCT di “Valdiporro” (km 5.04), con un riordino a Bosco in Piazza Marconi tra primo e secondo giro. La prova è particolarmente suggestiva di notte, in particolare per l'attraversamento dell'abitato di Valdiporro, consigliato a tutti gli spettatori per una serata particolarmente spettacolare con tutti gli ingredienti dei rally d'antan.
Dopo la sosta notturna a Bosco Chiesanuova, i concorrenti ripartiranno sabato 7 alle 9:31 per disputare le restanti 9 PCT., tre da ripetere per due volte e una per tre volte. Apriranno le due prove ravvicinate di “Anghetal” (km 5,67) e “Costa” (km 4,69). La prima prova è diventata negli ultimi anni un vero e proprio tratto distintivo della manifestazione, con un breve tratto sterrato apprezzato da pubblico e piloti. La seconda prova è invece celebre soprattutto per il bivio per Loc. Girlandi e Italiani e fatto salvo per la parte iniziale, si sviluppa su una tortuosa e stretta salita. Entrambe le prove si ripeteranno per due passaggi.
Classici dell'evento saranno le prove cronometrate a tempo di “Bosco Chiesanuova” (km 7,02) e “Velo Veronese” (km 5,82). La prima, prova regina dell'evento, si disputerà per tre passaggi, con partenza da Lughezzano e arrivo proprio a ridosso di Bosco Chiesanuova. Tutta in salita e molto stretta, è conosciuta nell'ambiente di Verona per il suo passato al Rally Due Valli e per la spettacolare successione di tornanti in Loc. Valbusa. “Velo Veronese” è invece la classica prova completa e si percorrerà per due passaggi. Partenza in discesa attraverso alcune suggestive contrade lessiniche, diventa in rabbiosa salita dopo lo spettacolare bivio con la SP13 per concludersi poco distante dal centro di Velo Veronese dopo aver affrontato gli apprezzati tornanti in Loc. Retz.
Prima dell'arrivo a Bosco Chiesanuova, in programma dalle ore 18:31, i concorrenti faranno tappa per un doppio riordino all'Hotel Piccola Mantova sempre a Bosco (11:05 e 15:00) e sempre in quota al Rifugio Bocca di Selva (11:55) in Alta Lessinia. Non mancherà anche una discesa in Valpantena, presso l'omonima Cantina per il riordino previsto alle ore 16:54.
scarica questo comunicato in formato Pdf 
 
APERTE LE ISCRIZIONI AL 1° LESSINIACLASSIC
01/03/2018
BOSCO CHIESANUOVA (VR) 01.03.2018 – In concomitanza con il LessiniaSport, debutta a Bosco Chiesanuova anche il 1° LessiniaClassic, manifestazione di regolarità classica che si svolgerà, su strade aperte al traffico, nella sola giornata di sabato 7 aprile.
Si tratta di un evento la cui classifica sarà generata sempre dai rilevamenti tramite pressostati, ma a cui potranno partecipare anche auto stradali e di rilevanza storica molto elevata, come le prime vetture da corsa o auto in età da Mille Miglia (1927-1957).
Le verifiche sportive e tecniche dell'evento si potranno effettuare sia nella giornata di venerdì, dalle ore 14:30 alle 18:00 nelle medesime location del LessiniaSport, che nella giornata di sabato 7 aprile, dalle ore 8:00 alle ore 9:00.
La gara si svilupperà su ben 30 PC (prove cronometrate) intervallate da 10 controlli orari in corrispondenza di partenza e arrivo e dei parchi all'Hotel Piccola Mantova, per due volte, al Rifugio Bocca di Selva in Alta Lessinia e alla Cantina Valpantena a Quinto di Valpantena.
Dopo la partenza, i concorrenti affronteranno le PC di “Valdiporro” (PC 1, 2, 3) sulla strada che da Bosco raggiunge Valdiporro e quindi Loc. Griez con il suggestivo attraversamento dell'abitato stesso di Valdiporro. Dopo questa prima parte, proseguiranno per le PC di “Anghetal” (PC 4, 5, 6) e “Costa” (PC 7, 8, 9) a cavallo tra Bosco Chiesanuova e Corbiolo, nella Lessinia più bassa. Si continuerà con le PC di “Bosco Chiesanuova” (PC 10, 11, 12) e “Velo Veronese (PC 13, 14, 15) che concluderanno di fatto il percorso. I concorrenti riprenderanno poi nuovamente dalle PC di “Anghetal” per un secondo giro, uguale al primo, fino alle PC di “Velo Veronese” che si ripeteranno quindi per due volte.
Dopo il parco alla Cantina Valpantena, le ultime PC di “Bosco Chiesanuova” (PC 28, 29, 30) sanciranno la fine della manifestazione che taglierà il traguardo in Piazza della Chiesa a Bosco Chiesanuova a partire dalle ore 20:43.
Tutte le informazioni sull'evento sono state inserite in una specifica pagina dedicata accessibile dal sito del LessiniaSport all'indirizzo www.rallyclubvalpantena.it
scarica questo comunicato in formato Pdf 
 
LA REGOLARITA' CLASSICA DEL 1° LESSINIA CLASSIC
23/02/2018
Debutta il 1° LessiniaClassic, una manifestazione di regolarità classica che si correrà a Bosco Chiesnauova concomitante con il LessiniaSport.

Percorsi, prove e rilevamenti diversi per dare spazio ai maghi del pressostato. 30 PC, quasi 60km di prove cronometrate e oltre 200km di percorso tra le strade mozzafiato della Lessinia e dell'alta Lessinia, per vivere la natura incantata di questi luoghi con le vetture d'epoca che hanno segnato generazioni di appassionati e ancora oggi affascinano grandi e piccoli.

La gara si disputerà tutta nella giornata di sabato 7 aprile con possibilità di verifiche anche al sabato.

Sul sito www.rallyclubvalpantena.it è stato creata una pagina apposita che riporta tutte le informazioni riguardanti questa manifestazione.
 
#LESSINIASPORT18_PREVIEW
20/02/2018
The official preview
Bosco Chiesanuova │ 6-7 aprile 2018
Regolarità Sport + Regolarità Classica

 
IN VIAGGIO DA WALTER ROHRL │ IL VIDEO
13/02/2018
 
L'8° LESSINIASPORT APRE LA STAGIONE RCV 2018
12/02/2018
BOSCO CHIESANUOVA (VR) 12.02.2018 – Sta per tornare la passione e lo spettacolo della regolarità sport targata Rally Club Valpantena. Il Comitato Organizzatore veronese ha tolto i veli sui dettagli dell'8° LessiniaSport, la manifestazione che aprirà la stagione di questa specialità il 6 e 7 aprileprossimi a Bosco Chiesanuova, sui Monti Lessini a nord di Verona.

La manifestazione ricalca il percorso e la logistica del 2017, ma si arricchisce di una prova cronometrata a tempo che porterà a 11 le PCT in programma, di cui due in notturna nella tappa prologo di venerdì 6 aprile. Si tratta di una scelta voluta dai partecipanti alla scorsa edizione che hanno rivissuto, con la PCT in notturna, il fascino delle gare di un tempo, quando si correva rigorosamente con i fari accesi.

Per gli appassionati di regolarità, si tratta di un'aggiunta molto significativa per quanto riguarda la classifica d gara, dato che proprio la prova in notturna aveva decretato verdetti pesanti già lo scorso anno, segnando in maniera evidente quella che poi, il giorno successivo, è stata la battaglia per la vittoria.

Fulcro a Bosco Chiesanuova, l'8° LessiniaSport partirà quindi nella prima serata di venerdì 6 aprile, per disputare un doppio passaggio sulla PCT “Valdiporro”, di 5,04km, che replica la sua conformazione 2017. La bellissima prova affronta un tratto di strada veramente spettacolare da queste parti, con il suggestivo attraversamento dell'abitato di Valdiporro che vedrà i concorrenti guidare tra le scenografiche luci della Lessinia.

Dopo il riordino notturno, sabato si ripartirà per affrontare le successive nove prove cronometrate a tempo, ovvero: “Anghetal” (km 5,67) una prova che unisce salita e discesa attraversando tipiche contrade dei Monti Lessini e con un tratto imperdibile di sterrato; “Costa” (km 4,69) prova altrettanto suggestiva con sede stradale piuttosto stretta e quasi completamente in salita dopo la prima parte su strada più larga e in discesa; “Bosco Chiesanuova” (km 7,02) prova regina della manifestazione sulla leggendaria Lughezzano-Bosco Chiesanuova; “Velo Veronese” (km 5,82) che inizia con una rabbiosa discesa prima di tornare a salire con il passaggio agli spettacolari tornantini di Retz. “Anghetal”, “Costa” e "Velo Veronese" si ripeteranno per due volte, mentre “Bosco Chiesanuova” si correrà per tre volte.
Riordini confermati sulla vetta di Rifugio Bocca di Selva (1550 mt s.l.m.), all'Hotel Piccola Mantova, in Piazza Marconi al venerdì sera tra il primo e il secondo passaggio sulla PCT “Valdiporro” e il gradito ritorno alla Cantina Valpantena di Quinto di Valpantena. Arrivo sempre a Bosco Chiesanuova nel tardo pomeriggio di sabato 7 aprile.

Novità molto interessante anche lo svolgimento concomitante di una regolarità classica denominata 1° LessiniaClassic del quale saranno presto divulgate informazioni tramite una pagina internet specifica dedicata a questa manifestazione.

Headquarter della manifestazione sarà l'Hotel Frizzolan. Le iscrizioni apriranno il prossimo 1 marzo.

Informazioni dettagliate per concorrenti e spettatori sul sito www.rallyclubvalpantena.it
scarica questo comunicato in formato Pdf 
 
IN VIAGGIO DA WALTER ROHRL
05/02/2018
Rally Club Valpantena
27.01.2018 │ In viaggio da Walter Röhrl



Ci sono momenti che restano impressi nella memoria per sempre.
È successo anche a noi del Rally Club Valpantena lo scorso 27 gennaio.
Tutto è iniziato con una telefonata di Silvio Carenini, celebre preparatore Opel padovano, che qualche mese fa ci ha lanciato un inaspettato invito speciale: “Walter Röhrl vuole invitarvi a pranzo”. Il cuore appassionato e le tante immagini che ci sono passate davanti, di quando eravamo un po' più giovani e seguivamo Walter dal bordo strada delle prove speciali, non potevano che farci accettare questa proposta. Ed è stato così che sabato 27 gennaio, assieme allo stesso Carenini, abbiamo preso la via di Ratisbona (Regensburg) per rispondere all'invito del due volte Campione del Mondo Rally (1980, 1982). Un lungo viaggio di 1.300km che, ora che siamo rientrati, rifaremmo all'infinito.
Il destino ha voluto inoltre che l'incontro con Röhrl sia avvenuto a 34 anni esatti dalla sua vittoria al Rally di Montecarlo 1984 con l'Audi Quattro. Un aneddoto che Walter non ricordava, ma che lo a fatto sorridere ricordando come, con quella quarta affermazione nel Principato, sia di fatto diventato uno dei piloti più vincenti in una delle gare più insidiose del mondo.
Passare una giornata con Walter Röhrl nella sua casa, tra i suoi ricordi e gli innumerevoli episodi che ha da raccontare è un privilegio che non spetta a molti e del quale è difficile riassumere tutti i particolari. Walter è un signore. Ci ha accolti come gli amici più fraterni svelandoci la sua collezione di fotografie dell'epoca in cui correva, il suo garage con i poster originali e i modellini di tutte le vetture con cui ha corso. Non avremmo mai voluto andare via.
Ci siamo trovati al cospetto di un grande campione che non ha lasciato che la popolarità lo cambiasse. Un campione che ha indossato per tutto il giorno la felpa ufficiale del Valpantena, che abita in un paesino di montagna dove gli abitanti non sanno nemmeno chi sia. Abbiamo pranzato in un ristorante a pochi passi da casa sua, ma nessuno degli altri clienti si è avvicinato per chiedere un autografo o per farsi una foto e così tutto ha preso il sapore di un pranzo tra amici, dimenticando ben presto che ci trovavamo davanti a uno dei piloti di rally più forti di sempre.
Walter ha snocciolato tanti aneddoti come quello, poco conosciuto, del Giro d'Italia Automobilistico 1979 quando la Fiat schierò due vetture: la prima condotta dall’equipaggio formato da Gilles Villeneuve, Walter Röhrl e Christian Geistdorfer, la seconda affidata a Riccardo Patrese, Markku Alén e Ilkka Kivimäki. Röhrl aveva il compito di guidare nei tratti “rally”, mentre in pista il volante passava a Villeneuve. Sentire parlare di Gilles direttamente da chi ne ha condiviso lo stesso abitacolo fa tremare le gambe. La cronaca di quell'edizione è presto detta: Villeneuve e Patrese battagliano nelle prove in pista, ma il canadese giunge più volte secondo e a metà della corsa abbandona. Röhrl gli subentra quindi anche in pista, rimane sempre incollato a Patrese ma grazie alla sua supremazia nelle prove di rally a termine centra un clamoroso successo.
Storie come questa sono riassunte dalle decine di fotografie che arredano la scala interna della casa di Walter. Si scorgono Miki Biasion, Cesare Fiorio, Michele Mouton e poi ancora Markku Alen, con cui Röhrl ebbe una rivalità sportiva molto importante. Tra quella lunga serie di fotografie in bianco e nero, tutte della stessa dimensione, anche le tante vetture e persone con cui Walter ha condiviso la sua vita nelle corse. Sembra di essere passati dal presente ad un glorioso passato, con Walter che si sofferma su quella e su quell'altra foto, ricordando con un sorriso, con un aneddoto particolare o semplicemente con uno sguardo e una parola i momenti che hanno segnato la sua parabola umana e sportiva.
Emozionante davvero quando Walter ci apre le porte del suo garage, dove sono conservate maniacalmente cinque Porsche 911 tutte raffreddate ad aria e di epoche diverse. Sul muro un calendario indica con perizia teutonica, i giorni in cui ciascuna di quelle vetture, da marzo ad ottobre, deve uscire dal garage per sgranchirsi i cavalli con un giretto di 60/70 chilometri, ovviamente condotta dal suo valido maestro. Il garage sembra un vetrina. Alle pareti campeggiano i poster dell'epoca in cui Röhrl correva nel Mondiale Rally con le copertine delle riviste originali che celebrano le sue vittorie. Uno di questi, relativo al Rallye Sanremo 1980, anno in cui Röhrl vinse alla guida della Fiat 131 Abarth priva di sponsors, a causa dello sciopero dei dipendenti Fiat, è la stessa che campeggia anche nella sede del Rally Club Valpantena, con l'autografo originale del campione. Su un'altra parete fanno bella mostra più ripiani con i modellini di tutte le vittorie con cui Walter ha corso, dalle prime fino alle vetture che guida ancora oggi, come brand ambassador Porsche nel mondo.
Non manca ovviamente una promessa, prima di lasciare Regensburg e tornare alla realtà, e questa promessa riguarda il Revival Rally Club Valpatena 2018, 16ma edizione, in programma dall'8 al 10 novembre 2018. Dopo qualche anno di assenza, avere nuovamente Walter al via della manifestazione sarebbe un'emozione e un privilegio davvero unico. Röhrl non ci pensa su, scorre la sua agenda che lo vede impegnato in giro per il mondo per tutto l'anno e accetta, lanciando un video messaggio a tutti i fan del Revival: “io torno ancora quest'anno!” dice sorridendo.
Missione compiuta. Possiamo tornare a casa soddisfatti.
 
PRONTI PER LA NUOVA STAGIONE!
08/01/2018
 
 
 
Rally Club Valpantena - Copyright © 2010 - All Rights Reserved - Termini e condizioni del servizio - Privacy - Cookie policy